Nickname: Password: Memo

Hai dimenticato i tuoi dati? Ricevili via email.

Email:

Se non hai l'accesso... PUOI REGISTRARTI QUI


  


DSM-V E I FILM CHE RACCONTANO LA PSICHE
di Massimo Lanzaro (ARPANet)

LIBRO
ISBN 978-88-7426-262-5
pp. 112, cm. 14,5x23
Prezzo di copertina: 9.00

Porta nel carrello




Il mondo del cinema sembra essere affascinato dalla psichiatria e viceversa.
Le questioni psichiatriche sono temi ricorrenti nei film sin dal 1904, e molti autori hanno esplorato i misteri del cinema con metodologie di tipo psicoanalitico.
Questa è la prima raccolta di saggi che analizza le pellicole partendo dalla concettualizzazione dei manuali professionali più accreditati (il recentissimo DSM-V) e, attraverso la narrazione cinematografica, propone un'esplorazione di fenomeni psichici e psicopatologici tra i più comuni come l'ansia, la depressione, la psicosi, i disturbi di personalità.
Un manuale agevole, condito da numerosi esempi che rendono la lettura comprensibile anche per i non addetti ai lavori.


«… Questo volume può anche essere semplicemente un piccolo aiuto per parlare di cinema. Psicologicamente, lo schermo cinematografico offre allo spettatore uno spazio che ha tutte le caratteristiche della realtà non tangibile, che rammenta quella sperimentata nei sogni. Tuttavia, come ci risulta a volte difficile dare un nome alle nostre emozioni o addirittura spiegare (o scrivere di) un sogno in dettaglio, così può essere complicato dire esattamente perché un film ci è piaciuto o meno, oppure cosa ci ha “colpito”. Per questo può risultare utile qualche critica cinematografica, condita da un po’ di psicologia e alcuni esempi...»



Leggi la rassegna stampa relativa a questo volume:

 Dire


Ritorna al catalogo Saggistica



CARRELLO

Il tuo carrello è vuoto...







TORNA ALLA HOME PAGE